Critico negativo ed assoluto

Dopo lunghe considerazioni tra i master del gruppo siamo giunti alla conclusione che il sistema di critici e di progressione di livello tendeva a discostare troppo il gioco da situazioni non solo reali, ma addirittura plausibili!
Come è possibile che un giocatore con abbastanza punti non possa fisicamente fallire una prova anche se nelle sabbie mobili fino al collo, con i tappi nelle orecchie ed una benda?
Perché suddetto pg, per il fatto di avere 150 pf a causa del meccanismo dei colpi di grazia non dovrebbe essere ucciso se sgozzato nel sonno?
Perché l’ultimo degli fantaccini non dovrebbe con una sufficiente dose di fortuna riuscire a piazzare un colpo di picca tra le maglie di un’armatura e ferire gravemente il comandante dell’esercito nemico?
Questi problemi sono stati arginati includendo le regole di
Critico negativo: un 1 naturale sul d20 implica automatico fallimento di tutte le prove ECCETTO che per tiri sui tiri salvezza (eccezione per generata perché comunque i pg sono fuori dal comune)
Critico assoluto: un 20 naturale sul d20 implica automatico successo (in prove specifiche questa regola diventa a discrezione del dm, un pg assordato da un incantesimo non potrà mai riuscire in una prova per ascoltare, anche se dovesse tirare un ipotetico (per quanto insensato) d20 ed ottenere 20
Colpi di grazia: Su personaggi dormienti, incatenati o impossibilitati a difendersi in qualunque modo il colpo di grazia è appunto quello che dice il nome: un colpo di grazia, ovvero UCCIDE! In caso non si verifichino queste condizioni, ma quelle più generiche del manuale del giocatore si applicano le normali regole.

Critico negativo ed assoluto

I Pilastri Del Mondo luca_semenzato