Penombra

Rovine di una antica città dimenticata situata secondo il mito a Kislev.
In origine si trattava di una città ricchissima e guidata da alti ideali, ma proprio la sua ricchezza l’ha condotta verso la perdizione. Mano a mano che il tempo scorreva è diventata sempre più malvagia e poi è misteriosamente scomparsa. Ora da qualche parte ne rimangono le rovine che Hamlin sostiene abitate da creature oscure ed estremamente malvagie.
I Kisleviti ne sono terrorizzati e sostengono che chiunque ne entri non ne esca vivo.
In particolare una spedizione imperiale avvenuta pochi mesi prima del passaggio dei pg sarebbe scomparsa dopo pochi giorni dall’ingresso nella città.
Si dovrebbe trovare sottoterra sotto le colline del Golinyi.
Sempre secondo le leggende sarebbe abitata e da demoni e da diavoli che si combattono da prima della nascita del paese e della sua unificazione sotto gli zar, i quali continuano questa lotta millenaria in quanto non hanno una guida capace di unirli.
Quando Oscarius e Mordecai vi sono penetrati dopo una lunga discesa nel cuore di una collina hanno scoperto che si tratta di una gigantesca metropoli fatta interamente di metallo brunito. Alte guglie sembrano voler squarciare la volta di pietra alta decine di metri sulla città con lati acuminati e sporgenti. Al centro una torre più alta delle altre svetta di quasi dieci metri sulle altre e sopra, sospeso alcuni metri sopra la cima un grande cristallo verde, visibile da ogni parte della città, ruota inesorabilmente illuminando di una luce malsana ogni angolo della città.

Penombra

I Pilastri Del Mondo luca_semenzato