Atraphos

Aspetto del tempo

Description:

ngegnere, si è svegliato insieme agli altri fratelli sulla cima di una torre in mezzo ai ghiacci artici. Fratello antitetico di Varel , è l’aspetto del tempo e della morte. I suoi circuiti sono grigi e li tiene quasi sempre in vista.
Atrapos è chierico di Tharizdun (pag. 123 Perfetto Sacerdote), però porta avanti con convinzione solo alcune delle idee del suo dio: in particolare egli è lontano dalla componente di follia malvagia di Tharizdun, però è il più convinto alfiere delle idee di annullamento dell’universo. Tale battaglia non deve essere fraintesa: Atrapos adora l’annichilimento come naturale destino dell’incontro tra opposti, ritiene che il fato stesso porterà inevitabilmente all’annullamento e vede tale processo in un’ottica, dal suo punto di vista, buona. Per queste sue convinzioni, egli è molto fatalista e pragmatico, tanto da risultare spesso insensibile alle necessità e ai sentimenti umani.
Il suo rapporto con la morte è complesso: la apprezza come frutto del destino e come indizio che, con meno persone, l’annichilimento del mondo è più vicino. Disprezza enormemente la non morte (anche se non ne ha ancora mai avuto a che fare) in quanto è sovvertimento delle regole universali, però per il suo carattere pratico tende a comandare e intimorire i non morti piuttosto che a scacciarli. Ovviamente non appena non gli sono più utili provvede personalmente a farli tornare nell’oblio in cui, secondo lui, devono essere e rimanere. Per questo egli è d’accordo con ogni forma di cura, però non approva i poteri di resurrezione dei chierici (che comunque non possiede ancora) e sarebbe molto in crisi se dovesse scegliere se riportare in vita o no un suo fratello.
Le sue passioni principali sono prettamente culturali: dopo aver sentito parlare dei libri, ormai scomparsi dall’impero, in cui sono custodite molte conoscenze, egli brama di poterli leggere. Per la sua componente di aspetto del tempo, egli è interiormente tormentato dal non sapere niente sul passato e sulla storia in generale. Inoltre è molto curioso di sperimentare composti alchemici.
La sua tecnica di combattimento è più tattica che impulsiva: tende a lanciare incantesimi per potenziarsi e per difendere e curare i compagni piuttosto che attaccare con la sciabola.

Bio:

Atraphos

I Pilastri Del Mondo mattepint